Ricerca
|||
Trova
|||

TERMINI E CONDIZIONI


Condizioni generali di fornitura – 10/2007

1. Ambito di validità
1.1 Le seguenti condizioni generali si applicano a tutte le vendite, forniture e prestazioni (di seguito uniformemente dette “Forniture”) di VB Autobatterie GmbH & Co. KGaA, Johnson Controls Autobatterie GmbH e Johnson Controls Hybrid and Recycling GmbH e delle loro società consociate. Esse sono applicabili a società, persone giuridiche secondo il diritto pubblico e beni speciali secondo il diritto pubblico (clienti). In caso di accettazione indiscussa delle condizioni generali, il cliente dichiara il proprio accordo con la sola applicabilità per la rispettiva fornitura e per tutte le attività commerciali conseguenti.
1.2 Non riconosciamo altri termini e condizioni, a meno che non le abbiamo accettate espressamente per iscritto.
1.3 Eventuali accordi orali, prima o durante la stipula del contratto, richiedono la nostra conferma scritta per diventare effettivi.

 

2. Offerta, identificazioni, garanzie e conclusione del contratto
2.1 Le nostre offerte sono soggette a modifiche.
2.2 I documenti del contratto come illustrazioni, disegni e specifiche sul peso sono senza impegno e diventano un elemento costituente obbligatorio del contratto quando confermiamo espressamente quest’ultimo per iscritto.
2.3 I dati relativi a composizione e durata valgono come garantiti solo se sono stati definiti espressamente in questo senso. Lo stesso vale per l’accettazione dei rischi di fornitura.
2.4 Il contratto è vincolante solo dopo la nostra conferma d’ordine scritta. Accordi orali precedenti o contemporanei alla stipula del contratto, richiedono la nostra conferma scritta per diventare effettivi.

3. Fornitura, tempi di fornitura, ritardi di fornitura, imballaggio e passaggio del rischio
3.1 La nostra conferma scritta dell’ordine è determinante per il tipo e la complessità della fornitura. Forniture parziali e la relativa fatturazione sono permessi in quantità ragionevoli.
3.2 I tempi di fornitura sono vincolanti solo se sono stati concordati per iscritto. Il tempo di fornitura inizia con l’invio della nostra conferma d’ordine, tuttavia non prima della chiarificazione e dell’esecuzione di tutte le questioni essenziali relative alle attività che il cliente deve completare in relazione all’ordine. Il tempo di fornitura non inizia prima che siano stati ottenuti i documenti che il cliente deve fornire, la rata da pagare sia stata ricevuta o l’ordine di consegna concordato sia stato definito dal cliente. Se il cliente è in ritardo con l’ordine di consegna, ci riserviamo il diritto di spedire la merce dietro fattura o di stoccare la merce e fatturare al cliente con le tariffe maturate ai tassi abituali.
3.3 La fornitura è possibile solo se la linea di credito del cliente non viene superata.
3.4 Il periodo di consegna è stato rispettato se la merce ha lasciato il nostro impianto o magazzino prima della scadenza di tale periodo, o se è stata notificata la nostra disponibilità alla consegna.
3.5 Forza maggiore e altri eventi imprevisti al di là del nostro controllo che non possono essere eliminati con una spesa ragionevole e che potrebbero pregiudicare una conclusione senza problemi del contratto, in particolare disordini del traffico e operativi, scioperi, scarsità di materiale ed energia, misure di autorità statali così come restrizioni di importazione ed esportazione, ci sollevano dai nostri obblighi di adempimento del contratto per il periodo e la complessità di tali impedimenti. Ciò vale anche quando i nostri subfornitori sono colpiti da tali eventi. Non possiamo esser ritenuti responsabili per i suddetti eventi se si verificano mentre si sta già verificando un ritardo. Se, non per colpa nostra, l’adempimento dell’ordine è del tutto o in parte pregiudicato dai suddetti eventi o diventa impossibile, abbiamo il diritto di ritirarci completamente o in parte dal contratto. In un caso del genere rimborsiamo i pagamenti in eccesso già ricevuti dal cliente senza indugio. Informiamo immediatamente il cliente quando si verificano ritardi di questo genere, e lo informiamo di nuovo non appena sono stati eliminati. 
3.6 Spedizione e imballaggio sono eseguiti al meglio della nostra conoscenza. Un’accettazione senza riserve della merce da parte del trasportatore o del corriere dà prova di un imballaggio irreprensibile. Se non è concordato altrimenti in forma scritta, inviamo la nostra merce a rischio e spese del cliente. 
3.7 Quando la merce viene inviata al cliente, i rischi di perdita accidentale e deterioramento della merce passano al cliente con il trasferimento alla persona incaricata del trasporto – non importa a chi spettano le spese di trasporto – al più tardi, comunque, al momento di lasciare l’impianto o il magazzino. Se la spedizione viene ritardata su richiesta del cliente o per motivi che vanno al di là del nostro controllo, il rischio passa al cliente non appena quest’ultimo ha ricevuto notifica della disponibilità alla spedizione.
3.8 Pallet riutilizzabili, casse speciali e altri imballaggi speciali rimangono di nostra proprietà e devono essere rispediti al mittente, con porto affrancato, senza utilizzarli nel frattempo. Se questi oggetti non vengono restituiti entro otto settimane dopo la consegna, abbiamo il diritto di emettere fattura al cliente a questo proposito.
3.9 Reclami riguardo a ritardi di trasporto, inadeguatezza o danno da trasporto devono immediatamente essere presentate al nostro spedizioniere e corriere con relativa comunicazione inviata a noi.
3.10 Non siamo obbligati a fornire a terzi su richiesta del cliente.

4. Garanzia, obblighi del cliente quando si notificano i difetti ricevuti dai clienti propri di quest’ultimo e responsabilità.
4.1 Le richieste di garanzia del cliente implicano che tale cliente abbia soddisfatto gli obblighi di esame e i requisiti per la notifica dei difetti come richiesto a norma di legge. Il rilevamento di difetti deve esserci riportato senza ulteriori indugi – nel caso di difetti ovvi comunque al più tardi entro quindici giorni dopo aver ricevuto la merce – in forma scritta con una definizione precisa del difetto e il numero di fattura. Ciò vale equivalentemente in caso di incompletezza della merce. Documenti, campioni, distinte del contenuto e/o merce difettosa devono esserci rispediti se richiesto. Reclami del cliente dovuti a difetti o incompletezza della fornitura sono esclusi se questi obblighi non vengono osservati.
4.2 Se la merce risulta essere difettosa potremo, a seconda di ciò che riterremo più adatto, apportare modifiche o fornire merce senza difetti. Previo accordo con il cliente possiamo ritirare la merce e rimborsare il prezzo d’acquisto. Gli articoli mancanti vengono forniti, per quanto possibile, successivamente. Ci riserviamo il diritto, previo accordo con il cliente, di emettere una nota di credito. Siamo responsabili per la sostituzione delle forniture e per il lavoro di riparazione nella stessa entità della merce fornita in origine; il periodo di garanzia inizia un’altra volta per le forniture in sostituzione di garanzia. Secondo le disposizioni di legge, il cliente ha il diritto di ritirarsi dal contratto o di ridurre il prezzo se decade un adempimento conseguente. Resta fermo il diritto di cui al § 478 BGB. Il cliente ha la facoltà di reclamare per i danni di cui al numero 4.9.
4.3 Il cliente è obbligato a informarci senza ritardo alcuno di qualsiasi notifica di difetto ricevuta da un cliente successivo che riguarda l’articolo da noi fornito. Se il cliente non soddisfa quest’obbligo, i reclami dei clienti suddetti per i danni sono ceduti come lo sono i reclami per compensazione delle spese relative al § 478 BGB.
4.4 Non possiamo onorare i reclami che derivano da dichiarazioni di marketing del nostro cliente fatte al cliente successivo o che sono delineate nel materiale promozionale del cliente per il quale non è mai stato sollecitato nè dato prima il nostro accordo.
4.5 Se il nostro cliente dovesse fare ricorso per le spese dovute a una notifica di difetti del cliente successivo (§ 478 BGB) noi compensiamo soltanto le spese che equivalgono a un tipo comparativo di adempimento successivo. Non compensiamo le spese che risultano da un trasporto successivo della merce in un luogo diverso dalla filiale del cliente, a meno che questo trasferimento sia conforme all’uso previsto della merce.
4.6 Inoltre, i reclami del cliente per ricorso contro di noi (§ 478 BGB) si applicano soltanto se il cliente non ha stipulato accordi che vanno al di là dei reclami legali per difetti con il cliente successivo. 
4.7 I reclami per danni di terzi che derivano dall’acquisto della merce in attesa di una fornitura successiva o da terzi impegnati ad eseguire le riparazioni successive possono essere affermati solo con ricorso secondo il § 478 BGB se il cliente ci ha accordato un tempo adequato per il successivo adempimento e questo tempo è trascorso senza successo.
4.8 In caso di ricorso secondo il § 478 BGB noi sosteniamo soltanto l’onere della prova verso il cliente che il difetto non esisteva già prima del passaggio del rischio al cliente per un periodo di sei mesi dal trasferimento a detto consumatore – se non sono trascorsi oltre 12 mesi tra questo passaggio del rischio e la successiva vendita da parte del cliente.
4.9 Siamo commpletamente responsabili e vincolati alla legge di responsabilità del prodotto, nei casi di accettazione espressa di una garanzia o rischio di acquisto e per un’intenzionale o esageratamente negligente infrazione dei doveri. Siamo anche completamente responsabili per un danno intenzionale o esageratamente negligente a vita, corpo o salute. Siamo responsabili soltanto per la violazione di obblighi contrattuali essenziali (cardinali) nel caso di danno per negligenza a materiali e beni, o se abbiamo abusato della fiducia in modo particolare, comunque, limitatamente ai tipici danni contrattuali prevedibili al momento della stipula del contratto.
4.10 Non siamo responsabili per nessun genere di danni che risultano da una manipolazione difettosa o impropria, sforzo eccessivo, materiali operativi non adatti, mancato rispetto di istruzioni per il trattamento, l’ispezione e lo stoccaggio per i nostri prodotti, danni causati da usura naturale o altre influenze, a meno che noi siamo responsabili di queste ultime. Lo stesso vale nel caso in cui il cliente o terzi eseguano modifiche o forniscano una manutenzione impropria per la merce che abbiamo fornito.
4.11 Se l’acquirente ha il diritto di richiedere una compensazione per i danni per mancanza di prestazione o di ritirarsi dal contratto, è obbligato a dichiarare, su nostra richiesta ed entro un tempo ragionevole, se vorrà avvalersi di questo diritto. Se il cliente non fornisse questa dichiarazione entro il periodo pattuito o se insistesse sulla prestazione, può soltanto esercitare questi diritti dopo che è trascorso invano un ulteriore lasso di tempo ragionevole.
4.12 Se l’acquirente reclama ingiustamente l’esistenza di un difetto, abbiamo il diritto di addebitare a detto acquirente le spese incorse a una tariffa ragionevole.
4.13 Le richieste per difetti hanno una scadenza di 12 mesi dal passaggio del rischio. Lo stesso vale per difetti giuridici. In caso di violazione volontaria degli obblighi, reclami che derivano da trattamento non permesso, mancanza di caratteristiche garantite, rischi di passaggio o di esercizio e il danno a persone, restano fermi i periodi di prescrizione legale di cui ai §§ 438, sezione 3 e 479 BGB.
4.14 Le rivendicazioni per danni che vanno al di là della responsabilità, come menzionato e delineato al paragrafo 4, sono esclusi – non importa per quale ragione legale tali rivendicazioni sono state affermate.
4.15 Le limitazioni suddette della responsabilità si applicano per ragione e importo anche in favore dei nostri rappresentanti legali, impiegati e altri agenti ausiliari.
4.16 Indipendentemente da quanto sopra, non siamo in alcun modo responsabili per danni indiretti come, per esempio, mancati profitti.

5. Prezzi, condizioni di pagamento e mora
5.1 Salvo accordo diverso per iscritto, i prezzi sono validi il giorno della consegna.
5.2 Per il rispetto delle condizioni di pagamento fa fede il ricevimento del pagamento sul nostro conto. Il pagamento con cambiali è consentito solo previo accordo. Cambiali e assegni si accettano come pagamento condizionale e valgono come pagamento solo all’estinzione completa. Non si applicano sconti per pagamenti eseguiti con cambiali.
5.3 Il cliente è in mora se il conto non viene saldato al ricevimento del sollecito, stilato alla data di scadenza del pagamento. Il cliente è in mora anche quando non salda il pagamento nelle date stabilite dal contratto. Resta ferma la normativa di legge secondo la quale il cliente è automaticamente in mora al più tardi 30 giorni dopo aver ricevuto la fattura o una richiesta simile di pagamento.
5.4 Abbiamo il diritto di compensare le richieste di pagamento rispetto ai crediti a breve termine non pagati da più tempo.
5.5 In caso di mora abbiamo il diritto di esigere interessi di mora pari all’8 percento annuale al di sopra del rispettivo tasso di interesse bancario annuale (§ 247 BGB). Ci riserviamo il diritto di fornire prova di tassi d’interesse più alti.
5.6 Non siamo obbligati a soddisfare il contratto prima che l’acquirente abbia adempiuto gli obblighi che derivano da altri contratti con noi, in particolare riguardo al pagamento delle fatture ancora pendenti.
5.7 L’acquirente può solo compensare tali richieste o trattenere il pagamento se ciò è stato confermato per iscritto o è stato convalidato legalmente.
5.8 Se si ha un considerevole deterioramento del patrimonio del cliente che porta, con riferimenti bancari standard, a dubitare della solvibilità finanziaria del cliente, o quando non vengono osservati i termini di pagamento – anche dopo una ragionevole proroga aggiuntiva – abbiamo il diritto di effettuare forniture soltanto dietro pagamento anticipato o dietro garanzie. Con gli stessi prerequisiti possiamo rendere subito esigibili tutti i crediti a breve termine dalla relazione di affari , sempre che il cliente sia responsabile per l’inadempienza di pagamento.

6 Riserva di proprietà
6.1 Ci riserviamo il diritto sulla merce fornita fino a che tutti i crediti a breve termine dovuti per il rapporto commerciale e i crediti che si accumulano, non importa per quale motivo legale, sono stati saldati. Ciò vale anche se viene ricevuto il pagamento di crediti particolarmente menzionati.
6.2 Il cliente ha il diritto di lavorare e di trasformare la nostra merce o il loro collegamento ad altra merce nell’ambito di regolari attività commerciali. La lavorazione e la trasformazione di merce con riserva di proprietà avviene per noi come produttori ai sensi del § 950 BGB senza impegno da parte nostra. Sugli oggetti che risultano dalla lavorazione o dal collegamento, per salvaguardare i nostri diritti delineati al sottoparagrafo 6.1, acquisiamo la comproprietà, che il cliente ci concede già in questa fase. Il cliente conserverà gratuitamente gli articoli nei quali abbiamo una quota in comproprietà. La condivisione di questa comproprietà è determinata dal rapporto dei valori della fattura che sono contenuti nel nostro prodotto e nell’articolo che risulta dalla lavorazione o la connessione al momento della lavorazione o del collegamento.
6.3 Permettiamo ai nostri clienti, in modo revocabile, di vendere a un cliente successivo nel corso del normale svolgimento delle attività aziendali. Questo diritto decade se il pagamento dei crediti a breve termine cessa. Il cliente già a questo punto cede tutti i diritti per i crediti a breve termine dalle vendite successive e i diritti accessori; con la presente accettiamo questa cessione. Per la vendita successiva di articoli dei quali abbiamo acquisito comproprietà secondo il sub-paragrafo 6.2 la cessione è per l’importo relativo alla quota della comproprietà. Se i crediti a breve termine ceduti sono inseriti in una fattura attuale, l’acquirente già a questo punto cede una quota dei crediti dal conto attuale con il partner commerciale. I crediti ceduti sono una garanzia per coprire tutti i reclami come delineato al sotto paragrafo 6.1. Il cliente ha il diritto di riscuotere gli importi non ancora saldati, a meno che noi non ne revochiamo l’autorizzazione. L’autorizzazione alla riscossione decade anche senza revoca espressa, non appena il cliente smette di pagare. Il cliente deve comunicarci per iscritto e senza ritardi, dietro richiesta, a chi è stata venduta la merce e quali crediti sono dovuti da tale cliente da questa vendita e deve redigere a proprie spese, documenti autenticati da un notaio riguardanti la cessione.
6.4 Il cliente non ha il diritto di intraprendere altri atti dispositivi per la merce soggetta a vendita con riserva di proprietà o per la nostra comproprietà o per i crediti della quale sono stati ceduti a noi – il cliente non può in particolare impegnare la merce o impegnarla come garanzia. Il cliente deve informarci immediatamente su qualsiasi sequestro da parte di terzi, esecuzioni forzate di terzi o altre restrizioni legali della merce/crediti che possediamo completamente o in parte.
6.5 Abbiamo il diritto, dopo una scadenza fallita di una proroga aggiuntiva fissata da noi, di esigere la restituzione della merce con riserva di proprietà, se il cliente è in mora con una richiesta di pagamento. Lo stesso si applica se il suo stato finanziario si deteriora in modo considerevole.
6.6 Se il valore delle garanzie supera il valore di tutti i crediti a noi dovuti di oltre il 20% rilasceremo immediatamente tali articoli di garanzia come riteniamo opportuno e su richiesta del cliente.
6.7 Ci riserviamo la proprietà dell’azienda e il diritto d’autore sulle stime dei costi, i campioni, i disegni e altri documenti che passiamo al cliente in relazione all’offerta o alla nostra fornitura; tali documenti non devono essere resi disponibili a terzi e devono esserci restituiti su richiesta.

7. Protezione dei dati
Abbiamo il diritto di elaborare, memorizzare o trasmettere i dati ricevuti sul cliente in relazione al rapporto commerciale ad una agenzia di informazioni commerciali, sempre che questo sia necessario per lo scopo del contratto o per salvaguardare i nostri interessi giustificati e che non ci sia motivo di ritenere che un interesse predominante del cliente che è degno di protezione lo proibisca.

8. Utilizzo del nome di un marchio
Il nostro cliente può utilizzare nella sua promozione i nomi dei marchi registrati da noi esclusivamente previo ricevimento del nostro consenso, secondo le nostre specifiche, nel loro layout originale e per merce originale non adulterata. Il nostro accordo potrebbe essere revocato qualora noi lo ritenessimo necessario. La totale responsabilità per il layout di detta promozione è a carico del cliente.

9. Lingua di riferimento
Queste condizioni generali sono redatte in lingua tedesca. Esse possono essere tradotte in qualsiasi altra lingua fermo restando che il testo legalmente valido è quello tedesco.

10. Luogo di adempimento, foro competente e legge applicabile
10.1 Il luogo di adempimento per tutte le responsabilità che derivano dalle relazioni contrattuali è la sede dell’impianto fornitore o magazzino.
10.2 Il foro competente è quello di Hannover, Germania.
10.3 Il contratto è soggetto alla legge della Repubblica Federale Tedesca ad esclusione delle norme legali del conflitto di leggi e della Convenzione ONU sui contratti di compravendita internazionale di merci (CISG).

 

Condizioni generali d’acquisto – 02/07


§ 1 Applicabilità
(1) Tutte le forniture, i servizi e le offerte dei nostri fornitori avvengono esclusivamente sulla base di queste Condizioni generali di acquisto. Le presenti condizioni sono parte costituente di tutti i contratti che concludiamo con i nostri fornitori per le forniture o i servizi che offrono.
(2) I termini e le condizioni dei nostri fornitori o di terzi non vengono applicati, anche se la loro applicabilità non è in contraddizione nel caso individuale. Anche se facciamo riferimento a una lettera che contiene o fa riferimento a termini e condizioni del fornitore o di un terzo, questo non significa che detti termini e condizioni siano stati accettati e siano applicabili.
(3) Gli accordi orali devono essere confermati per iscritto per diventare applicabili.

§ 2 Ordini e contratti
(1) Siamo autorizzati a modificare ora e luogo di consegna e tipo di imballaggio con una notifica scritta qualora lo ritenessimo necessario.
(2) I nostri ordini possono essere effettuati nella seguente modalità: programmazione di consegne (elettronica / per fax), kanban, e-procurement, ordini SAP, moduli di ordine scritti. Ci riserviamo inoltre il diritto di introdurre altre modalità di ordinazione qualora lo ritenessimo necessario.

§ 3 Prezzi, condizioni di pagamento, data della fattura
(1) Il prezzo scritto nell’ordine è vincolante.
(2) In mancanza di un accordo scritto contraddittorio il prezzo include consegna e trasporto all’indirizzo di consegna indicato nel contratto, incluso l’imballaggio.
(3) Se, secondo l’accordo stipulato, il prezzo non include l’imballaggio e se il pagamento non è espressamente dovuto per l’imballaggio – messo a disposizione non solo a noleggio –, tale imballaggio va fatturato a un prezzo di costo verificabile. Il fornitore è obbligato, dove possibile, a utilizzare materiale da imballaggio riciclabile non inquinante.
(4) Valgono i termini di pagamento indicati nei singoli ordini. Valgono come data di riferimento la data di ricevimento della fattura o la data di ricezione della merce/di fornitura dei servizi, a seconda di quale data è posteriore (data di riferimento per il pagamento).
(5) I pagamenti sono eseguiti due volte al mese, il giorno 1 e il giorno 15 di ogni mese. Se questi giorni sono festività o cadono nel fine settimana i pagamenti sono eseguiti il giorno lavorativo successivo.
(6) Usare principalmente i nostri moduli d’ordine/moduli di conferma d’ordine. In tutte le conferme d’ordine, i documenti di spedizione e le fatture di tipo diverso inserire il nostro numero d’ordine, il numero di articolo dell’ordine, il numero di articolo e il volume fornito. Se uno o più di questi dati dovessero mancare e, quindi, nell’ambito del nostro svolgimento standard l’elaborazione dovesse essere ritardata, il periodo di pagamento indicato al punto (4) in alto o le scadenze di pagamento sono estesi per il tempo di detto ritardo.

§ 4 Tempi di fornitura e fornitura, passaggio del rischio
(1) I tempi di fornitura indicati nell’ordine (tempi di fornitura o scadenza) sono vincolanti. Consegne anticipate non sono consentite.
(2) Il fornitore è obbligato a informarci, per iscritto e senza ritardo di alcun genere, quando capitano o si rendono evidenti circostanze a causa delle quali i tempi di fornitura non possono essere rispettati.
(3) Siamo autorizzati, in caso di ritardi di consegna e previa notifica scritta data al fornitore, ad imporre una penale per ogni settimana o frazione di settimana di ritardo dall’1,0% fino ad un massimo del 10% del valore dell’ordine per i ritardi nella consegna. La penale va aggiunta al danno causato dal ritardo.
(4) Il fornitore è autorizzato ad effettuare forniture parziali esclusivamente previo ricevimento del nostro consenso.

§ 5 Protezione della proprietà
(1) Ci riserviamo il diritto di proprietà o il diritto d’autore per tutti gli ordini e contratti così come disegni, illustrazioni, calcoli, specifiche e altri documenti messi a disposizione del fornitore. Il fornitore non può rendere questi documenti accessibili a terzi né pubblicarli, utilizzarli o consentire a terzi di farlo né duplicarli senza il nostro consenso esplicito. Il fornitore rispedirà questi documenti e tutte le eventuali copie, senza la necessità di una richiesta precedente, non appena questi non saranno più necessari per eseguire la transazione nella forma dovuta, o quando le trattative non portano alla stipula di un contratto.
(2) Gli strumenti, l’attrezzatura e i modelli che mettiamo a disposizione del fornitore o che sono fabbricati per il contratto e sono fatturati separatamente dal fornitore rimangono di nostra proprietà o passano di nostra proprietà. Tali articoli devono essere identificati come nostra proprietà dal fornitore, devono essere conservati con tutta la dovuta cura, devono essere salvaguardati contro pericoli di qualsiasi genere, e devono essere utilizzati solo in linea con le richieste che derivano in relazione al contratto. Il fornitore ci informerà senza indugio alcuno di qualsiasi danno si sia verificato, sia lieve che grave. Il fornitore ha l’obbligo, previa richiesta, di cederci questi articoli in buona condizione se non sono più necessari per soddisfare i contratti stipulati con noi.

§ 6 Diritti di garanzia
(1) In caso di difetti siamo autorizzati ad usufruire della garanzia legale.
(2) Con l’accettazione o l’approvazione di qualsivoglia campione o modello proposto non rinunciamo ad usufruire di nessun diritto di garanzia.

§ 7 Responsabilità del prodotto
Il fornitore è responsabile per tutti i reclami presentati da terzi che risultano da danni personali o danni materiali e che possono essere ricondotti a un prodotto difettoso fornito da detto fornitore che è obbligato a liberarci da ogni responsabilità che ne derivi. Se siamo obbligati ad annunciare un richiamo del prodotto a causa di un prodotto difettoso fornito dal fornitore, detto fornitore si assume tutti i costi implicati in tale campagna di richiamo.

§ 8 Diritti di proprietà industriale
(1) Il fornitore si rende garante per il fatto che non siano violati diritti di proprietà industriali di terzi nei paesi dell’Unione Europea, del Nord America o in altri paesi nei quali detto fornitore fabbrica prodotti o fa fabbricare detti prodotti in relazione alle forniture.
(2) Il fornitore è obbligato a sollevarci da tutte le pretese che terzi potrebbero presentare nei nostri confronti per una violazione dei diritti di proprietà industriale come descritto al punto (1) e compensare tutte le spese necessarie occorse in relazione a tale richiesta. Questa pretesa rimane valida, indipendentemente dal fatto che il fornitore sia colpevole o meno.

§ 9 Segretezza
(1) Il fornitore si impegna a mantenere la segretezza riguardo alle condizioni dell’ordine e a tutte le informazioni e i documenti messi a disposizione allo scopo di eseguire l’ordine (ad eccezione delle informazioni accessibili pubblicamente) per un periodo di 5 anni dopo il termine di detto contratto e, inoltre, a implementarle solamente per eseguire l’ordine. Al completamento delle richieste o al completamento di ordini il fornitore rispedirà detti documenti immediatamente su richiesta.
(2) Il fornitore non può fare riferimento al nostro rapporto commerciale in materiale pubblicitario, brochure ecc. e non può esibire gli articoli della fornitura prodotti per noi senza ricevere prima da noi un consenso scritto.
(3) Il fornitore vincolerà i sub-fornitori in conformità a questo § 9.

§ 10 Assegnazione
Il fornitore non è autorizzato ad assegnare da questo rapporto contrattuale crediti a breve termine a terzi. Questo non vale per quanto riguarda le rivalse monetarie.

§ 11 Varie
Il fornitore, i suoi dipendenti e i suoi partner contrattuali devono rispettare le nostre politiche etiche (www.jci.com/corpvalues/ethics.htm) e i nostri principi di sostenibilità (www.jci.com/sustainability.asp).

§ 12 Luogo di adempimento, foro competente e diritto applicabile
(1) Il luogo di adempimento per entrambe le parti e la sede esclusiva per ogni disputa derivante dalle relazioni contrattuali è Hannover.
(2) I contratti stipulati tra noi e i fornitori sono soggetti alla legge della Repubblica Federale Tedesca ad esclusione della Convenzione ONU sui contratti di compravendita internazionale di merci.